Concessionaria TV - Radio - Affissioni

  • Home
  • /
  • News
  • /
  • Dal drive time al peak time. Come cambia l’ascolto della radio
Dal drive time al peak time. Come cambia l’ascolto della radio

Dal drive time al peak time. Come cambia l’ascolto della radio

  • 21 maggio 2018

Sapevi che il 79% degli italiani ascolta laradio fuori casa? Di questi ben l’89% durante gli spostamenti in auto! Se a questi dati aggiungi il fatto che la radio è sempre stata uno specchio della società, la nostra analisi ti sembrerà meno fantasiosa.

Ildrive-time, in considerazione delle nuove modalità e tipologie di lavoro, si è dilatato moltissimo. Durante il tradizionale orario di lavoro, ci si sposta molto di più con l’auto. Questo fenomeno rende obsoleta la classica definizione di drive-time che oggi non può più riferirsi solo all’ascolto della radio nelle fasce orario del lavoro tradizionale durante la percorrenza del tragitto casa-ufficio e ufficio-casa (06-09 e 16-19). I dati TER2017 confermano infatti che il numero di ascoltatori da autoradio è pressoché costante nell’arco della giornata. Ecco perché è più corretto parlare oggi di peak-time ovvero di macro-momenti della giornata (mattina, pomeriggio, sera) dedicati all’ascolto della radio in auto.

I consulenti Gi.Pi.Elle ti possono aiutare a trovare le giuste strategie e i giusti canali per far farti ascoltare dal tuo target e promuovere la tua attività commerciale. Per una consulenza contattaci via e-mail: info@gipielleonline.com




« Torna indietro